Giurisprudenza: miti da sfatare per chi vuole iscriversi a questa facoltà! - Studiare Diritto Facile

giurisprudenzaSiamo in piena estate lo so, non hai voglia di pensare al futuro, a cosa ne sarà di te a settembre… questo soprattutto se hai terminato gli orali della maturità da una manciata di giorni.

Purtroppo per te però, tra poco più di un mese apriranno le immatricolazioni in un po’ tutte le università di Italia per cui è meglio farsi trovare con le idee ben chiare per evitare delle cappelle colossali. Lo dico soprattutto a coloro che non hanno una forte vocazione,  per tutti quelli che non hanno una certezza fin da bambini del tipo: “Sarò un neurochirurgo”, “Farò l’astronauta”, “Diventerò l’archeologo”.

Se anche tu non rientri in questa categoria e, magari, stai valutando la possibilità di iscriverti alla facoltà di giurisprudenza voglio darti un piccolo aiuto per scegliere al meglio.

Per farlo innanzitutto ho preparato un breve video che cerca di sfatare quattro grossi miti che circolano tra coloro che intraprendono il percorso di giurisprudenza.

I miti sono i seguenti:

  1. Per fare giurisprudenza devo aver fatto il liceo
  2. Per fare giurisprudenza devo sapere il latino
  3. Solo chi ha una buona memoria può fare giurisprudenza
  4. Se faccio giurisprudenza diventerò avvocato e prenderò molti soldi

Se queste sono, te lo anticipo già, un po’ tutte leggende metropolitane, non è invece una leggenda metropolitana il fatto che a giurisprudenza bisogna studiare molto e che, la laurea è solo un primo traguardo. Dopo la laurea infatti, almeno per intraprendere le professioni più classiche (avvocato, notaio, magistrato) ci sono un periodo di tirocinio e degli esami molto impegnativi da sostenere.

Per quanto il sistema di istruzione sia in profondo degrado e la facoltà di giurisprudenza di questi tempi non sia certo come quella di 10 o 20 anni fa, di certo nessuno, o quasi nessuno, ti regalerà nulla. Ti verrà la bile verde a sentire i tuoi amici iscritti a filosofia o a lettere che ti dicono che preparano gli esami in due giorni. Questo a giurisprudenza non è assolutamente fattibile.

Ti gireranno le scatole a sapere che i tuoi amici di architettura rifiutano il 27 perché è un voto basso, mentre tu per prendere un 24 sputerai sangue.

Insomma se sai già che stare a lungo seduto concentrato sui libri non fa per te, pensaci bene ad intraprendere questo percorso! Se però hai il dubbio che fino ad oggi non hai studiato molto perché quello che facevi alle superiori non ti piaceva molto allora ti do un consiglio.

Fai un piccolo piccolo test di valutazione per capire se Giurisprudenza può fare davvero a caso tuo.

Ho selezionato per te due articoli di dottrina (cioè di giuristi che esprimono la loro opinione su questioni giuridiche):

  • il primo è relativo alla separazione dei coniugi, in particolare è una analisi approfondita del valore della rinuncia a determinate facoltà che può essere contenuta nell’accordo di separazione;
  • il secondo è il commento a una sentenza che ha stabilito che il furto per fame di una modica quantità di cibo, non costituisce reato.

Fai questo banale esercizio: leggi uno o entrambi gli articoli. E domandati:

  1. Leggere queste cose è interessante o mi fa venire sonno?
  2. Potrei leggere queste cose per 5 o 6 ore di fila?
  3. Mi incuriosiscono questi argomenti?
  4. Mi viene voglia di saperne di più?
  5. Mi irrita il fatto che ci sono molte cose che non capisco e che di alcune parole non conosco il significato?
  6. Mi infastidisce questo linguaggio aulico e complesso?

In base alle risposte che darai avrai già un buon indicatore per sapere se la materia ti può interessare o se invece e meglio che giri alla larga da qualsiasi università di giurisprudenza.

Se il tuo riscontro è positivo non ti resta che portarti avanti e capire come si studia un manuale di diritto per farti trovare già bello e pronto a settembre eventualmente colmando le distanze che potresti avere per non esserti dotato di un metodo di studio in tutti questi ultimi anni di scuola. Per iniziare quello che puoi fare è leggere qui e scoprire tutto sul primo workshop Studiare Diritto Facile che si terrà a settembre, giusto qualche giorno prima dell’inizio delle lezioni.

Detto questo, ti lascio al video!

giurisprudenza

PS.

banner